Le atmosfere psichedeliche dei Pink Floyd rivivono ad Arenzano


Il palco di Arenzano con gli Outside The wall

Il palco di Arenzano con gli Outside The wall


Un momento del concerto

Un momento del concerto


The dark Side of the sea

The dark Side of the sea

Grande serata di musica ieri sera, per la prima delle due date di Palco sul Mare Festival in programma quest’anno ad Arenzano.
Il gruppo Outside the Wall ha esplorato insieme al pubblico, che ha riempito l’Area spettacoli in ogni ordine di posto, il “lato oscuro della luna” sulle orme dei Pink Floyd.
Non è stato un semplice tributo, ma un vero e proprio spettacolo ispirato ai pionieri della psichedelia e la scelta dei brani è ricaduta sugli anni ’70: con l’esecuzione di tutti i brani contenuti in “The dark side of the moon” sino ad arrivare al leggendario album “The Wall”, in due ore di spettacolo che hanno entusiasmato i presenti.
Gli Outside the wall hanno saputo ricreare un’atmosfera magica con l’ausilio di una scenografia creata ad hoc: mother e teacher, tanto imponenti quanto simbolici, disegnati su un grande muro ai lati di un cerchio dove sono stati proiettati i video.
Renato Pastorino (voce e chitarre), Mauro Vigo (batteria), Lorenzo Gazzano (tastiere), Fabio “Peo” Cecchini (basso) e la corista Daniela Laperchia, voce splendida e potente, hanno stupito per l’esecuzione dei pezzi, frutto di uno studio lungo e accurato delle sonorità della band inglese.
Il prossimo appuntamento di Palco sul Mare Festival è per venerdì 20 agosto ad Arenzano con La Notte delle Chitarre con protagonistaEugenio Finardi insieme ai chitarristi Alberto Radius, Ricky Portera, Max Cottafavi accompagnati dal gruppo Custodie Cautelari.